In questo sito non vengono utilizzati cookies per raccogliere informazioni personali in modo diretto ma alcuni elementi di terze parti potrebbero anche utilizzarli.
Cliccando su "approvo", navigando il sito o scorrendo questa pagina confermi di accettare i cookies
(che ricordiamo possono essere sempre disabilitati dalle impostazioni del tuo browser).
Leggi come vengono utilizzati i cookies su questo sito - Approvo

Bullicame: dopo anni di parole ora se ne parla seriamente

Quando i Viterbesi potranno tornare a bagnarsi nelle acque che Dante citò nella sua più grande opera?
Presto, almeno questo si deduce dalle parole e soprattutto dal lavoro che l’assessora Claudia Nunzi sta portando avanti. Dopo gli atti vandalici perpetrati all’inizio dell’estate, che hanno provocato seri danni alle vetrate di protezione della fonte principale, e in seguito all’affievolimento dei rivoli che nutrivano di acque le pozze, il sito del Bullicame è stato definitiv...amente chiuso al pubblico.
Il delegato al Termalismo, percependo l’impoverimento arrecato alla popolazione e al turismo, sta quindi mettendo in atto tutte le procedure affinché la zona possa tornare presto fruibile.
Claudia Nunzi afferma che “le vetrate non verranno ripristinate: la spesa è molto alta, si sta pensando di sostituirle con una recinzione”, che avrebbe un impatto migliore con il paesaggio.
Ma la questione di base rimane la mancata fuoriuscita di acqua dalla sorgente termale. Da circa tre anni, infatti, probabilmente a causa di scavi fatti in maniera poco oculata, le piscine sono vuote. Anche la fauna, nella fattispecie il rospo smeraldino, ne sta pagando le conseguenze.
“Sentiamo la necessità di sorvegliare con più attenzione la zona, e proprio in questi giorni abbiamo avuto la buona notizia che un’azienda ci fornirà gratuitamente delle telecamere da installare a tale scopo” continua l’assessora.
Nel momento in cui il sito termale verrà riqualificato, sarà necessario individuare delle associazioni che si occupino della gestione e della vigilanza. Questa l'idea di Viterbo Civica che, vedrebbe una positiva collaborazione con Eta Beta o Viterbo con Amore, ad esempio.
E’ tra le tante idee della Nunzi la partnership con l’Unitus, ateneo presso il quale ha studiato. E questo lo sottolinea con una punta d’orgoglio.
Buon lavoro, assessora.
Daniela Proietti

Photogallery

Commenti

11/08/2018
19:11:44
Bullicame :dopo anni.. (inviato da Luigi Taddeucci )
Encomiabile iniziativa. Sarebbe bene però pensare contemporaneamente a ripristinare il flusso dell'acqua. Altrimenti la recinzione non avrebbe alcun senso. Mi auguro di vedere presto risultati tangibili. Buon lavoro.

Lascia un commento

Loading...
0